Restauro Fontana del Bernini

Presentazione

Il Forum sulla «Ricerca scientifica e diffusione dell’innovazione tecnologica», giunto alla sua XIV edizione è stato incentrato sul tema del Restauro della Fontana del Bernini. Il fine è quello di valorizzare e conservare il patrimonio culturale della Città di Castel Gandolfo, perché è un bene comune di interesse storico per la collettività.

Apertura ForumDott. Antonio Rizzo, Sindaco Milvia Monachesi, Ing. Carlo Noto La Diega

Guarda il video » Forum 29/10/2014

Scarica la trascrizione:

Apertura lavori Forum

Download .pdf

Abstract

Ricerca scientifica e diffusione dell’innovazione tecnologica è il tema del Forum organizzato da Club Roma Castelli Romani per il progetto del Restauro della fontana del Bernini in Castel Gandolfo. Nel corso del primo Forum, avvenuto il 29 ottobre 2014, sono intervenuti in ordine il Dott. Antonio Rizzo, Presidente del Rotary Roma Castelli Romani, Milvia Monachesi, Sindaco di Castel Gandolfo e Ing. Carlo Noto La Diega. Dopo l’apertura del Presidente Antonio Rizzo, il quale ha ringraziato tutti i partecipanti alla realizzazione del Forum, il sindaco di Castel Gandolfo, Milvia Monachesi, ha accennato brevemente all’importanza storica e culturale della città in qualità di dimora di imperatori come Domiziano ma anche di importanti famiglie come i Gandolfi e i Savelli, i quali hanno dimorato nella stupenda villa poi acquistata da Papa Urbano VIII e completata da Alessandro VII dove sorge la piazza con la fontana del Bernini che ne è parte integrante. Il Forum si è concluso con l’Ingegnere Carolo Noto La Diega, il quale, chiamando in causa il prossimo Governatore Pino Perrone, ha augurato un buon inizio dei lavori.

Introduzione al progetto di restauroOn. Ilaria Borletti Buitoni

Guarda il video » Forum 29/10/2014

Scarica la trascrizione:

Introduzione al progetto di restauro – On. Ilaria Borletti Buitoni

Download .pdf

Abstract

Oggi sono stati accesi i riflettori su un bene di assoluta preziosità, mettendo in evidenza non solo il suo attuale stato, ma progettandone il restauro. Parlare dello stato di degrado e disegnare la sua rinascita in occasione di questo incontro è altamente meritorio per la tutela del patrimonio culturale del nostro Paese. Purtroppo, le istituzioni pubbliche non sono più in grado di mantenere il patrimonio culturale, ma sono chiamate ad intervenire in stato di urgenza con interventi straordinari che producono costi maggiori e tempi prolungati. Deve essere creata una rete di salvataggio del nostro patrimonio, così come oggi si discute di fare per un bene di grande pregio e da ciò emergerà una assunzione collettiva, in chiave politica, di responsabilità a tutela del nostro patrimonio nazionale.